Tariffe Roaming gratuite fino al 2032, ma attenzione alle sorprese

Elon Musk
Elon Musk e Twitter quale futuro?
17 Maggio 2022
INSTAGRAM REELS
Instagram Reels vantaggi e svantaggi
1 Giugno 2022

Con l’arrivo della bella stagione e la fine delle limitazioni dovute alla pandemia da Covid19, riparte la voglia di viaggiare e con essa la voglia di comunicare anche quando siamo all’estero sfruttando le nuove tariffe roaming gratuite in Europa.

Ma esattamente di cosa parliamo?

Che cos’è il traffico roaming

Il traffico roaming si attiva in genere quando viaggiamo in un Paese diverso dall’Italia.

Grazie al roaming internazionale possiamo effettuare e ricevere chiamate, inviare sms o navigare in Internet sul nostro smartphone “senza interruzioni di servizio”, grazie ad un accordo tra l’operatore mobile con cui abbiamo sottoscritto un contratto e l’operatore del Paese ospitante che, a costi più o meno contenuti, concede l’uso della propria rete mobile.

Cosa succede in Europa?

In Europa, più precisamente in tutti i Paesi dello Spazio Economico Europeo, i cittadini europei possono già da qualche anno, senza pagare alcun sovrapprezzo:

  • Effettuare e ricevere telefonate;
  • Inviare e ricevere SMS;
  • Navigare in Internet.

Quindi non solo nei 28 Paesi dell’attuale UE, dunque, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Gran Bretagna, Grecia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi-Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, ma anche in Islanda, Lichtenstein e Norvegia.

Roaming gratuito fino al 2032

La novità delle ultime settimane riguarda il prolungamento di questa normativa fino al 2032.

E’ stato infatti raggiunto un accordo politico tra le istituzioni Ue secondo il quale i cittadini che viaggiano all’estero, ma sempre all’interno dell’Unione Europea, potranno continuare ad usufruire del roaming gratuito, fino al 2032.

Il nuovo regolamento sarà in vigore dal prossimo 1° luglio 2022 e prolungherà il così detto “Roaming like at home”, vale a dire un pacchetto di regole introdotte nel 2017, in scadenza proprio il prossimo 30 giugno 2022.

Grazie al Roaming like at home, i cittadini dell’Unione Europea possono accedere ad Internet e chiamare in tutti gli Stati membri alle stesse condizioni tariffarie in vigore nel proprio Paese.

In pratica, possono continuare ad utilizzare tranquillamente i loro telefoni cellulari senza vedersi applicate tariffe roaming extra per il fatto di trovarsi all’estero.

Ma è tutto oro quel che luccica?

Tariffe Roaming gratuite fino al 2032, ma attenzione alle sorprese

Con il nuovo accordo vengono introdotte interessanti novità a tutela dei consumatori e innegabili vantaggi.

Infatti  i consumatori:

  • beneficeranno dell’accesso ai servizi di roaming, mentre viaggiano, con la stessa velocità a cui sono abituati quando sono a casa se reti e tecnologia necessari sono presenti nello Stato membro;
  • avranno un migliore accesso alle comunicazioni di emergenza indipendentemente da dove si trovano in Europa:
  • avranno il diritto di ricevere informazioni chiare quando un servizio che utilizzano in roaming potrebbe comportare tariffe supplementari involontarie;

Se questi sono dei chiari vantaggi si deve prestare attenzione ad alcuni aspetti dell’accordo per non incorrere in spiacevoli sorprese.  

Le chiamate internazionali si pagano

L’accordo 2022 non ha infatti cancellato i costi aggiuntivi delle chiamate internazionali. 

Il risparmio e le nuove regole valgono solo quando si viaggia in un altro paese dell’UE, cioè se andando in Spagna chiamo in Italia.

Se vai a vivere all’estero le cose cambiano

Si chiama “utilizzo corretto”.

È la regola generale è che posso usufruire del roaming a tariffa nazionale se trascorro più tempo o utilizzo più spesso il telefono cellulare nel mio paese rispetto all’estero.

Ed è logico se pensiamo che le tariffe roaming gratuite sono state ideate per favorire chi effettua brevi spostamenti tra uno stato e l’altro, non chiaramente chi risiede permanentemente in un altro paese.

La sorpresa Giga

Per quanto riguarda le telefonate e gli sms (da non confondere con Whatsapp), se nel proprio Paese si hanno chiamate vocali e SMS illimitati, non ci potranno essere restrizioni con il roaming.

Per il traffico dati il discorso è molto più complesso.

Se in Italia si dispone di traffico illimitato o di tariffe molto convenienti, l’operatore potrebbe applicare un limite di salvaguardia all’uso dei dati in roaming, a volte anche dimezzando i dati a disposizione.

In tal caso, il gestore telefonico, è tenuto ad informare preventivamente l’utente e ad avvisarlo nel caso in cui tale limite venga raggiunto.

In conclusione, se quest’estate hai in programma un viaggio all’estero potrai usufruire dell’opportunità offerta dalle tariffe roaming in Europa, con l’unica raccomandazione di prestare attenzione al tuo consumo Giga, forse contattando il tuo gestore e valutando la possibilità di acquistare dei pacchetti ad hoc.

Se invece sei un’azienda e desideri sapere quali sono le offerte roaming estero attualmente disponibili, contattataci ai numeri indicati in questa 👉PAGINA👈 o compila il form che trovi a fondo pagina.

Comments are closed.